Lezione video: la seconda


Praticare al ritmo del corpo. Non al ritmo del mentale.

Il ritmo del corpo é infinitamente lento rispetto a quello della mente e per ritrovarlo bisogna seguire la respirazione naturale, non forzata. Poi si entra in Asana che è la sospensione di tutti i movimenti all'interno di una data posizione. Nella sospensione di tutto il movimento fisico, mentale e respiratorio si manifesta la coscienza totale, profonda. Questo è uno stato difficile da descrivere e non si può che viverlo. Quando si è in questa situazione, si ha voglia di restare. E' la qualità di questa immobilità e la sua durata che dona gli effetti di Asana.

Post in evidenza
I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square